Escambium Logo

Richiedi un’analisi gratuita del tuo Business e scopri dove puoi esportare il tuo prodotto Registrati

Dicono di noi | Export manager del Consorzio Vini Chianti

Export manager del Consorzio Vini Chianti

Abbiamo fatto una piccola intervista telefonica a Luca Alves, Export Manager del Consorzio vini Chianti (www.consorziovinochianti.it). Ci piacciono sempre i feedback dei nostri clienti.

Cosa fa la tua azienda?

L’azienda che rappresento è il Consorzio Vino Chianti, un’associazione costituita nel 1927 da produttori viticoltori della denominazione Chianti Toscana, di cui fanno parte le provincie di Siena, Firenze, Arezzo e Pistoia. Il lavoro principale del Consorzio è quello di promuovere il marchio a denominazione soprattutto nei mercati emergenti visto che il Chianti è un vino che per il 70% viene esportato.

 

Che attività o missioni commerciali hai fatto con Escambium?

 

Con Escambium abbiamo lavorato molto nel Centro e Sud America. Dal 2012 facciamo una serie di attività su Cuba, tra le quali la partecipazione al Festival Habanos, e poi ad altri eventi specifici di settore e istituzionali con la partecipazione a corsi e seminari. La missione commerciale su cui abbiamoinvestito maggiormente è stata il LATAM TOUR in Colombia, in Perù, Panama e Messico.

 

Come Escambium ha svolto la missione?

 

Le missioni sono sempre state svolte in modo molto preciso, sono state positive per l’azienda. Escambium eccelle nel fare rete, nelle relazioni con gli operatori e fornitori di servizi locali, nel mettere in contatto domanda e offerta.

 

Cosa è cambiato da quando hai affidato l'organizzazione delle missioni commerciali ad Escambium? In Sud America non avevamo trascorsi, le prime esperienze sono nate con Escambium. Abbiamo cominciato a visitare il territorio grazie a loro.

 

 

Come ti sei trovato con le persone? ti sei divertito?

 

Mi sono trovato sempre molto bene. Bellissime esperienze e feeling perfetto con il personale in loco. C’è una connessione perfetta tra la parte professionale e quella umana. Non da trascurare le competenze e l’esperienza dei collaboratori Escambium nella città di destino.

 

Il rapporto qualità prezzo è adeguato? Perché

 

No secondo me non è adeguato perché è troppo basso rispetto al servizio offerto. (risata del cliente).

 

Cosa consigli a chi ci legge?

 

Alle aziende in generale darei innanzitutto il consiglio di individuare bene il proprio obiettivo attraverso l’aiuto di professionisti come quelli che io ho trovato in Escambium. Bisogna avere chiare le idee per sfruttare la loro potenzialità nei singoli mercati di settore, perché non sono tutti uguali tra un paese e l'altro. Bisogna poi accantonare il preconcetto di interpretare il Sud America come un’entità unica, ma bisogna invece andare a conoscere anche culturalmente ogni singolo paese dove si vuole esportare il proprio prodotto: analizzare e vedere quale può essere il vestito più adatto per l’azienda. Da un punto di vista operativo, invece, secondo me è sempre importante una verifica sul posto, l’analizzare le cose e investire del tempo, non parlo di qualche giorno, ma un periodo di tempo per avere il quadro generale di come ci si può muovere all’interno di nuovi paesi. I risultati si possono ottenere, ovviamente non dall’oggi al domani e non casualmente, ma attraverso un costante lavoro.

Contattaci

SEGUICI SUI SOCIAL

Iscriviti alla newsletter